Sunto della r...

Sunto della riunione di mercoledì 24 luglio

Cari AmiciAlberi!

Mercoledì 24 luglio, alle ore 18.30, si è tenuta la consueta riunione di AmicoAlbero, in via Col Moschin n.20 a Mestre.

E ora un po’ di notizie.

 

EFFETTUATO IL PRIMO INTERVENTO PER LA SALVAGUARDIA DEL PONTE DI CASTELVECCHIO:

La prima, ed è una buonissima notizia, riguarda il ponte di Castelvecchio, il più vecchio e prezioso ponte di Mestre. E’ visibile dai giardini di via Einaudi, affacciandosi sul Marzenego. Guardando a destra lo si scorge molto bene.

Fino a qualche giorno fa era ricoperto da erbe  e piante infestanti, al punto che molti temevano per la sua incolumità. Dopo anni di richieste e inerzie, è stato avvisato l’Assessorato all’Ambiente il quale  ha provveduto in tempi brevissimi a dare mandato per una prima sistemata al ponte, e il risultato è visibile. Naturalmente, vista la sua età e il suo stato, ci vorranno urgenti interventi di restauro e consolidamento, ma questo spetta all’Assessore  Maggioni, che è stato messo al corrente del fatto. Auspichiamo che, visto il pericolo che il ponte collassi, vengano presi urgenti provvedimenti di salvaguardia.

 

I PALI PROBABILMENTE ILLEGALI DELL’”ECOLOGICO” TRAM CHE  DETURPANO IL PAESAGGIO:

Mai cantare vittoria nel nostro Comune!

E mai credere a cosa, anche pubblicamente, viene raccontato…

E così è successo che i pali piantati a meno di 4 metri dal ciglio del fiume come prescrive  il Regio Decreto n.368/1904 sono stati piazzati e collegati alla rete elettrica del tram, pur avendo avute ampie rassicurazioni che sarebbero stati spostati. Anzi, quello in piazzale Cialdini, il più invasivo, è stato addirittura avvicinato ulteriormente al ciglio del fiume.

AmicoAlbero  si riserva  di presentare denuncia alla Procura della Repubblica per fare luce  se siano stati commessi o meno illeciti.

 

GLI ALBERI STERMINATI DALL’”ECOLOGICO” TRAM IN ZONA DEI PILI:

Continua senza sosta il massacro degli alberi  lungo tutto il percorso del tram, iniziato da Favaro Veneto. Centinaia di alberi sani sono stati immolati per un evidentemente  falso ecologico tram.

Alleghiamo in tal proposito la seconda denuncia di Venezialagunanostra:

Oggetto: Seconda richiesta per le alberature e la vegetazione eliminata in zona Pili. 2) Prima richiesta per le alberature e la vegetazione successivamente eliminate tra martedì 16 e venerdì 19 Luglio 2013, tra la curva pre-ponte translagunare e le colonne dei Pili.

 

Con la presente si richiedono per la seconda volta spiegazioni all’Ufficio Pubblico dell’Assessorato e della Direzione Ambiente del Comune di VENEZIA, per le alberature e la vegetazione che sono state entrambi eliminate presso la zona dei Pili, per centinaia di metri a fianco della carreggiata veicolare proveniente dal cavalcavia di S.Giuliano e diretta al Ponte Eugenio Miozzi, giusto a qualche metro dalle opere di asfaltatura e posa binario del translohr vulgo “tram”. Inoltre, visto che questi abbattimenti sono poi continuati nella stessa zona e precisamente tra la curva pre-ponte e le colonne dei Pili, nelle giornate indicate in oggetto, questo scrivente richiede informazioni anche per queste nuove eliminazioni che hanno aperto un vero e proprio vuoto visibile a tutti, oramai per quasi 1 Km tra Via dei Petroli incrocio Statale 11 e le colonne del ponte translagunare. Ringraziando, distinti saluti.

 

Blog di Venezialagunanostra

Rag.De Marco Donatello

Corrispondenza blog:

Via della Marina 11, 30126 VENEZIA

tel: 328/2320780 mail: venezialagunanostra@libero.it

 

E’ tutto, buonanotte.

ASSOCIAZIONE AMICOALBERO

VIA COL MOSCHIN, 20 – MESTRE

SIMILAR ARTICLES