CHE GAIA FIER...

CHE GAIA FIERA DOMENICA IN VIA PIAVE! (la quindicesima – 2011)

Da una settimana le previsioni davano pioggia per domenica 18, ma Gaia Fiera,
organizzata da Ecoistituto del Veneto, Amico Albero e Gruppo di lavoro Voci di Via Piave, si è tenuta lo stesso:
la mattina un bel sole, 40 stand e gia molte persone. Sono venuti anche nove bambini a fare il loro mercatino;
molti di più stavano arrivando alle 15, ma un improvviso acquazzone li ha fatti scappare, come ha fatto chiudere molti stand non sufficientemente riparati dai gazebo.
Alle 16 il tempo è tornato clemente e si è tenuta la prevista rappresentazione di Tango argentino da parte della scuola “Fatti di Tango”, con un pubblico di un centinaio di persone.
Pubblico che è continuato ad aumentare quando alle 17 centinaia di italiani e di stranieri di molte nazionalità, soprattutto dell’est (come moldave e rumeni) hanno ascoltato e applaudito freneticamente i canti del Coro “Mille voci dal mondo” magistralmente animato e diretto da Beppa Casarin, straordinaria cantante popolare veneta.
Dopo l’estrazione di cento premi della Lotteria di Gaia è arrivato il gran finale con le Danze popolari di tutto il mondo ballate dal Gruppo spontaneo di Venezia assieme a decine di altre persone che hanno imparato questi balli.
Ad un certo punto sono state trasmesse due canzoni tunisine e la scena è stata presa da una ventina di giovani che le hanno ballate in modo travolgente.
Alle 19 è scesa la sera e la festa è finita, con la speranza e la promessa di ripeterla ancora, senza aspettare la Gaia Fiera del 2012.
Michele Boato
Ecoistituto del Veneto