Skip to main content

GAIA CLUB news

GAIAnews

notizie dall’Ecoistituto del Veneto

giugno 2016
 
 

UNA BELLA NOTIZIA

da quest'anno, puoi aiutare le iniziative e le battaglie dell'Ecoistituto del Veneto (le riviste Gaia e Tera e Aqua, la difesa degli alberi, delle biciclette, della nostra salute, le Fiere di Gaia, gli IncontriamoCittAperta, la laguna senza Grandi navi, la foresta del Cansiglio, le raccolte differenziate senza inceneritori ecc. ecc.) indicando il tuo 5 per mille nella casella Volontariato con numero 901 109 802 74
grazie dell'aiuto (ne abbiamo bisogno)

Per sostenere Tera e Aqua, gaia e l'Ecoistituto,  scrivi 901.109.802.74 nella sezione "volontariato" del 5 x 1000 nei moduli 730, CUD e UNICA

Michele Boato

 

 

*********************************************************

 

speciale REFERENDUM 

 

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

Il Presidente

Venezia lì, 19 aprile 2016

Cari amici,
il quorum non raggiunto al Referendum non mina in alcun modo il percorso che abbiamo fatto assieme e non fa venir meno la stima che è cresciuta in me nei vostri confronti durante queste settimane di impegno comune.
Abbiamo perso? Certo, perso una battaglia, non la guerra. Sicuramente non abbiamo perso la faccia, né la dignità di chi è sceso in campo per combattere una battaglia di valori e ideali. l nostri errori sono ben poca cosa rispetto alla disinformazione sostenuta da potenti lobby in grado di manovrare governi e forze
politiche piegandole ai loro desideri.
Così dedico a voi, come ho avuto modo di scrivere anche ad altri, una nota pagina di Pier Paolo Pasolini su cui in queste ore mi sono soffermato a riflettere, nella quale mi ritrovo e soprattuttor itrovo il vostro volto, la vostra anima, la vostra passione civile:
"Penso che sia necessario educare le nuove generazioni al valore della sconfitta. Alla sua gestione. All'umanità che ne scaturisce. A costruire un'identità capace di awertire una comunanza di destino, dove si può fallire e ricominciare senza che il valore e la dignità ne siano intaccata. A non divenire uno sgomitatore sociale, a non passare sul corpo degli altri per arrivare primo in questo mondo di vincitori volgari e disonesti, di prevaricatori falsi e opportunisti, della gente che conta, che occupa il potere, che scippa il presente figuriamoci il futuro a tutti i nevrotici del successo, dell'apparire, del diventare. . .. A questa antropologia del vincente preferisco di gran lunga chi perde. E' un esercizio che mi riesce bene. E mi riconcilia con il mio sacro poco. Ma io sono un uomo che preferisce perdere piuttosto che vincere con modi sleali e spietati. . . ."
Se oggi posso citare questo poeta le cui parole suonano tanto profetiche quanto di straordinaria attualità lo devo anche a voi che mi siete stati vicino e con i quali è stato bello lavorare. Ho imparato molto e anche di questo devo esservi grato: siete stati formidabili compagni, non vi siete risparmiati e so bene che questa sconfitta non vi fermerà. Le vostre idee e convinzioni, l'amore e l'onestà con cui combattete non si fermano di certo oggi e saperlo è di grande conforto.
Grazie per tutto quello che avete fatto, grazie per quello che mi avete insegnato: abbiamo combattuto a testa alta e lealmente, nel pieno rispetto della Costituzione democratica. Che io possa scrivere queste righe a pochi giorni dal 25 aprile è solo una felice coincidenza che fa dire che lo spirito di libertà, giustizia, democrazia e pulizia morale di quei giorni di 71 anni fa anche grazie a voi non è affatto sopito.

Grazie

Roberto Ciambetti


Caro Roberto Ciambetti,

presidente del Consiglio regionale del Veneto,


leggo la tua lettera agli "amici", con cui hai collaborato in queste settimane,
come promotore del Referendum, nella difficile ed intensissima  campagna informativa
sul tema delle trivelle in mare e della politica energetica da cambiare.
Il ringraziamento è reciproco, assieme alla lieta constatazione di un ottimo gioco di squadra, 
tra istituzioni e comitati/associazioni ambientaliste,che ben pochi si aspettavano, .
Quando, all'inizio di marzo, questa collaborazione è stata proposta nel coordinamento dei comitati veneti, 
i più erano perplessi, sia per le distanze politiche esistenti tra i vari soggetti
potenzialmente interessati,sia per le difficoltà tecniche frapposte ad una reale collaborazione
di cui arrivavano notizie da altre regioni. 
Invece è bastato qualche breve incontro per capire che non solo si poteva collaborare
sul tema del referendum, ma c'era un forte sentire comune sul quadro generale,
dal tema del cambio climatico a quello della svolta verso le rinnovabili.
Naturalmente nessuno pensa di fare passi più lunghi del possibile, ma credo, anzi sono certo
che si possa continuare una proficua collaborazione su questi ed altri temi ambientali,
che certo non mancano in Veneto. 
Duri i banchi!

Michele Boato
Ecoistituto del Veneto - Comitato vota Si contro le trivelle

 

 

********

 

 è uscito il   numero 66 di Gaia  estate 2016

ci trovate:

IDEE VERDI

POST REFERENDUM TRIVELLE.CAMBIAMO ENERGIA- Michele Boato
LA BATTAGLIA DELL'ACQUA BENE COMUNE- Stefano Rodotà
ANTARTIDE FUORI CONTROLLO: MARE A PIÙ 1,8 METRI?- Nadia Simonini
ECONOMIA, TECNICA E CRESCITA, TRA ILLUSIONE E IMPOTENZA- Guido Ceronetti
LO SCANDALO ECONOMICO DEL DONO- Carlo Formenti

FUTURO SOSTENIBILE
COSTARICA. 99% DA ENERGIE RINNOVABILI - Adam Epstein
EL HIERRO, ISOLE CANARIE. AUTOSUFFICIENZA PER ACQUA E CARBURANTE- Gunter Pauli
SUCCEDE DOMANI. SI SOFFOCA!- Michele Boato
SPEGNI LO SPRECO CON LE TECNOLOGIE DOLCI- Marinella Correggia

TECNOLOGIE APPROPRIATE
DEPRESSIONE POST REFERENDUM? PER NIENTE- don Paolo Farinella
REFRENDUM: SE TUTTI I FALLIMENTI FOSSERO COSÌ...- Sabina Guzzanti
LEGAMBIENTE E GREENPEACE DENUNCIANO IL GOVERNO DEI PETROLIERI- Davide Mazzocco
URUGUAY 100% DA ENERGIE RINNOVABILI- Ecoblog
IN OREGON LA CITTADINA CHE HA SCONFITTO NESTLÈ- Maria Rita D'Orsogna

CONSUMI LEGGERI
NATURE: CONTRO LAFAME METODI TRADIZIONALI PIÙ EFFICIENTI DEGLI OGM- Piero Bellett
iL'OLIO DI PALMA È INSOSTENIBILE- Mirko Busto
LE VIRTÙ DELL'ORTICA, PIANTA NEGLETTA

MENORIFIUTI
MESSINAVERSO “RIFIUTI ZERO”- Luca Martinelli
GARAGE SALE. SVUOTO CASA, RIEMPIO LE TASCHE- Stefania Vitulli

MOBILITÁ INTELLIGENTE
PEDONI, BICI E AUTO: LACITTÀ CONDIVISA- Edoardo Segantini
TORINO-LIONE: TUTTE LE BUGIE DELL'ALTA VELOCITÀ - recensioni

INQUINAMENTO ZERO
ELETTROCAOS. PIÙ RIPETITORI, MENO CONTROLLI- Federico Ferrazza
BASILICATA: ILTEXAS ITALIANO- Michele Sasso
SILVIA CHE FERMA L'ELETTRODOTTO SULLA MAIELLA- Comune.info
AMARO LUCANO. MEDICI PER L'AMBIENTE IN BASILICATA- Agostino di Ciaula

ECOSALUTE
MAMME, TROPPA STERILIZZAZIONE FA MALE- Giorgia Nardelli
TROPPO RUMORE NELL'ARIA D'EUROPA- Alice Vigna

NATURA VIVA
DISTRETTO DI ECONOMIA SOLIDALE RURALE A SUD DI MILANO- Duccio Fiacchini

AMICI ANIMALI
IIL DIRITTO A NON ESSERE TORTURATI E SFRUTTATI- Troglodita Tribe
CACCIA, UN VERO AFFARE PER CHI SPARA- Piero Belletti
PIPISTRELLI, ANIMALI DA SCOPRIRE- Giada Giacomini

DEMOCRAZIA E AMBIENTE
LE CITTÀ CHE RESISTONO AL CLIMA CHE CAMBIA- Piero Pellizzaro
SARDEX, MONETA VIRTUALE CHE AIUTA L'ECONOMIA LOCALE- Daniel Tarozzi

EDUCAZIONE AMBIENTALE
CONTRO IL RAZZISMO, SFOGLIATE LIBRI VIVENTI- Antonio Ferrari
PROGETTI EDUCATIVI ANTIRAZZISTI- Laura Tussi
COSTRUIAMO L’ESSICCATORE SOLARE- Nicola Fontana

NONVIOLENZA E SOLIDARIETÁ
PIERO PINNA, ILPRIMO OBIETTORE DI COSCIENZA AL SERVIZIO MILITARE. UNAVITA PER LA NONVIOLENZA- interventi di Peppe Sini, Daniele Lugli, Mao Valpiana, Alberto L’Abate, Lorenzo Porta e Cristina Romieri


************************

 

è uscito   TERA E AQUA  numero 89  giugno-luglio 2016

 

a pag.1 IL CANSIGLIO NON SI VENDE E NON SI PRIVATIZZA! 

pag.2 GIU' LE MANI DAL CANSIGLIO! FIRMIAMO A DIFESA DELLA FORESTA DEL CANSIGLIO

pag.3 PFAS NEL VENETO. A RISCIO UOVA E PESCE MA PER I TECNICI E' SOTTOCONTROLLO

pag.3 PFAS. NEGLI USA RISARCIMENTI MILIONARI

pag.4 PFAS. L'ALLARME DELL'EMATOLOGO CORDIANO: "STOP AI PRODOTTI AGRICOLI"

pag.4 PFAS. SOSTANZE TOSSICHE NEL SANGUE: LE ANALISI ALLARMANO 250MILA VENETI

pag.5 PFAS. IL REPORT DI MEDICI PER L'AMBIENTE: MORTI IN AUMENTO

pag.5 PFAS.STUDI DEL MINISTERO E ALLARMI DELL'ARPAV: CASO SOTTOVALUTATO

pag.6 NON SOLO PFAS. PESTICIDI DA RECORD NELLE ACQUE VENETE

 

pag.6 PFAS. TEST DA BRIVIDO PER I LAVORATORI MITENI

pag.7 EFFETTI DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI. COSI' IL MARE INONDERA' L'ITALIA

pag.8 NON SIAMO IMPOTENTI DI FRONTE AI PROBLEMI SOCIALI

pag.8 l'invito caldissimo a sostenere Gaia e Tera e Aqua

 

BUONA LETTURA. Michele Boato

 

 


 

AllegatoDimensione
incontri di maggio.jpg39.75 KB